BUSINESS PLAN

Pianifica e controlla

eqube non vede l'ora di iniziare a lavorare insieme a te. Le tue idee sono importanti per noi. Desideriamo individuare le esigenze della tua azienda e fornire gli strumenti necessari per garantire un futuro di successo. Fin dal 2008 i clienti si sono rivolti a noi, professionisti in grado di fornire soluzioni su misura in tempi brevi.

 

La progettazione d’azienda si può vedere come l’individuazione di tutti gli elementi fondamentali che permettono di formalizzare un idea imprenditoriale e immaginare così, in modo più o meno analitico, un sistema di risorse, vincoli ed energie che, mediante connessioni ed interazioni, permette di raggiungere gli obiettivi che l’imprenditore o il progettista, si sono prefissati.

Alla base di una progettazione aziendale ci sono alcuni elementi fondamentali, essi sono: obiettivi, risorse, vincoli, organizzazione.

L’obiettivo o il meta-obiettivo rappresentano la spinta primaria che c’è dietro qualsiasi business idea. Essi rappresentano quindi la meta da raggiungere mediante l’attuazione del progetto.

Le risorse, che siano umane, organizzative, informative, tecniche o tecnologiche, sono gli strumenti che permettono il raggiungimento degli obiettivi. Un progetto aziendale deve tenere in giusto conto la qualità e la quantità delle risorse e metterle in stretta relazione con obiettivi, vincoli ed organizzazione.

I vincoli rappresentano degli elementi guida fondamentali nelle scelte in fase di pianificazione. Il vincolo di bilancio ad esempio rappresenta il limite di combinazioni di risorse acquisibili in base al capitale di cui si dispone (dimensionamento della struttura operativa, quali/quantità delle risorse umane di cui disporre, investimento promozionale, costi fissi di funzionamento ecc.). Vincoli ambientali possono imporre determinate scelte anzichè altre. Così via per i vincoli normativi, organizzativi ecc.

L’organizzazione rappresenta il sistema attraverso cui vengono distribuiti ruoli e responsabilità all’interno di un’azienda nonché la gestione delle interazioni tra le varie funzioni, in modo da far diventare l’azienda un sistema coordinato finalizzato al raggiungimento degli obiettivi.

Va da se che nella progettazione aziendale non esiste uno standard adattabile a qualsiasi situazione. Non esiste un sistema ottimo ma solo la scelta ottimale del sistema che maggiormente si adatta agli obiettivi che si intende raggiungere.

La progettazione aziendale può avere nel business plan uno strumento di grande interesse che permetterà di avere un quadro chiaro ed esaustivo di quanto si vuole realizzare. Il business plan è un documento che ha valenza sia interna che esterna, ed ha una grande importanza sia nella fase di seed, di start up che di ristrutturazione aziendale, sviluppo ed ampliamento. Nella progettazione aziendale è necessario tenere in giusto conto tutti i vari aspetti di gestione: dall’individuazione della forma giuridica più adeguata, all’individuazione dei soggetti coinvolti, dall’analisi del mercato di riferimento, alle scelte strategiche, dall’organizzazione del lavoro fino agli aspetti più strettamente contabili come la pianificazione economica, quella finanziaria e quella patrimoniale.

Iniziare con un buon business plan può permettere di capire se la business idea è sostenibile, è realizzabile, quali sono le risorse che occorrono per raggiungere i vari obiettivi, quali sono i vincoli e se essi sono superabili o meno. Un progetto errato può essere potenzialmente molto pericoloso in quanto mette l’imprenditore o il manager in uno stato di cattiva conoscenza delle reali situazioni in cui l’azienda si può trovare; conduce verso scelte non coerenti con gli obiettivi che ci si è posti; individua falsi obiettivi o peggio indica la strada sbagliata per il raggiungimento di falsi obiettivi.

Le scelte quindi del progettista/analista sono di grande importanza in quanto devono avere la capacità di tradurre le intenzioni del proponente la business idea in scelte concrete, e soprattutto coadiuvare l’imprenditore nel seguire un percorso virtuoso finalizzato alla creazione di valore secondo i principi dell’efficacia e dell’efficienza. E’ importante che il progettista focalizzi l’attenzione su ciò che è realizzabile, e soprattutto che, individuati gli obiettivi, i vincoli e le risorse, individui la migliore organizzazione.

Cos’è un Business Plan

Con il termine Business Plan, che potrebbe tradursi in piano d’affari, piano d’impresa o piano di fattibilità aziendale, si intende un documento, a circolazione sia interna che esterna, che in modo organico e sistematico, esplicita i vari elementi che compongono un progetto imprenditoriale, individuandone i punti di forza e di debolezza esaminandone i vari aspetti sia di tipo quantitativo che qualitativo. Si tratta di un documento di pianificazione, controllo e comunicazione imprescindibile sia per una start up che per un progetto di ampliamento, espansione, ristrutturazione e/o risanamento aziendale. Date le sue funzioni compresse è costituito da due parti distinte una descrittiva che concerne maggiormente gli aspetti qualitativi del progetto, e l’altra quantitativa, con prospetti ed analisi di tipo numerico che si occupa soprattutto di elaborare dati e proiezioni di tipo economico-finanziario.



 

+393478333964

  • Facebook

©2019 di eQube - 09007211213.

 Designed By Rachele Liguoro